Giovedì 30 Marzo 2017 Assemblea presidio

Posted in Iniziative | Tagged , , , | Comments Off on Giovedì 30 Marzo 2017 Assemblea presidio

Giovedì 16 Marzo 2017 Assemblea presidio

Assemblea presidio

Assemblea presidio

Posted in Iniziative | Tagged , , , , | Comments Off on Giovedì 16 Marzo 2017 Assemblea presidio

Lunedì 6 Marzo 2017 Assemblea pubblica: aeroporto di Firenze una grande opera che danneggia tutti per il profitto di pochi

Lunedì 6 Marzo 2017 Assemblea pubblica

Lunedì 6 Marzo 2017 Assemblea pubblica

Lunedì 6 Marzo 2017 Assemblea pubblica

Lunedì 6 Marzo 2017 Assemblea pubblica

Posted in Iniziative | Tagged , , | Comments Off on Lunedì 6 Marzo 2017 Assemblea pubblica: aeroporto di Firenze una grande opera che danneggia tutti per il profitto di pochi

Domenica 26 Febbraio 2017 Continuiamo a costruire il Parco della Piana!

dom26feb17

dom26feb17

Posted in Iniziative | Tagged , , , , , | Comments Off on Domenica 26 Febbraio 2017 Continuiamo a costruire il Parco della Piana!

Lunedì 20 Febbraio 2017 Assemblea presidio

Lunedì 20 Febbraio 2017 Assemblea presidio

Lunedì 20 Febbraio 2017 Assemblea presidio

Posted in Iniziative | Tagged , , , , | Comments Off on Lunedì 20 Febbraio 2017 Assemblea presidio

Sabato 18 Febbraio 2017 Milonga di carnevale

 

Milonga di carnevale

Milonga di carnevale

#ilpresidiosonoanchio

Posted in Iniziative | Tagged , , , | Comments Off on Sabato 18 Febbraio 2017 Milonga di carnevale

In risposta alle dichiarazioni del PD

IL PD NON VUOLE IL PARCO E IL PRESIDIO
costruito dagli abitanti.
PD E REGIONE TOSCANA preferiscono il cemento, vogliono asfaltare il Parco con 2400 metri di pista e avvelenare la Piana con un inutile Inceneritore da 170.000 metri cubi orari di fumi tossici e cancerogeni.

Per il PD toscano che non si è mai preoccupato delle discariche abusive presenti sugli stessi terreni, il Presidio costruito dagli abitanti per difendere il parco e la salute, è illegale e abusivo mentre sono legali l’Inceneritore e il mega Aeroporto.
PER NOI ABITANTI E’ ILLEGALE AVVELENARE, devastare e speculare sul territorio e sulle vite di tutti per gli interessi di pochi.

L’interesse degli abitanti della Piana è opposto agli interessi economici e produttivi della Città Metropolitana, delle Multinazionali e delle Multi-utility dei servizi, come
Toscana Aeroporti spa e Hera+Quadrifoglio spa.
Per questo gli abitanti continuano ad opporsi, a Presidiare e difendere il territorio e la salute fino a che nella Piana non verranno azzerati i progetti inutili e nocivi dell’ inceneritore e del nuovo aeroporto e finché non nascerà un nuovo ambiente di vita con il Parco della Piana.

La lotta di migliaia di abitanti della Piana non si ferma con i sigilli.
Abusivo è chi inquina la Piana!

#ilpresidiosonoanchio
Assemblea per la Piana Contro le Nocività

(Dichiarazioni PD: http://tuttosesto.net/martini-pd-sulla-scomparsa-dei-sigilli)

Abusivo è  chi inquina

Abusivo è chi inquina

Posted in Comunicati | Tagged , , , , | Comments Off on In risposta alle dichiarazioni del PD

Nella lunga partita a scacchi gli inceneritoristi passano all’arrocco. Ovviamente si sacrificano i pedoni.

Dalle Mamme No Inceneritore sul recente decreto della Regione Toscana.

“La Regione Toscana, in data 26 gennaio 2017, ha decretato, a beneficio di Qthermo, la società Quadrifoglio-Hera che dovrebbe realizzare e gestire impianto, la proroga dell’inizio lavori per l’inceneritore di Firenze. La nuova scadenza e’ il 30 novembre 2017. Un atto dovuto quello della Regione Toscana? O una forzatura? Ricordiamo infatti che è in corso un procedimento giudiziario, la proroga sarà utilizzabile da QtHermo solo se il Consiglio di Stato, in appello, ribalterà la sentenza del TAR Toscana, che ha annullato l’autorizzazione a costruire.

ATO Toscana Centro, l’ente per affidamento gestione rifiuti delle province di Firenze-Prato-Pistoia, seguita da Qthermo, aveva presentato al Consiglio di Stato, a novembre 2016, sia l’appello alla sentenza del TAR Toscana, sia una istanza di sospensione della sentenza.

In sostanza ATO T. Centro, presieduta da Alessia Bettini, assessore all’ambiente del Comune di Firenze, poneva alla base della richiesta di sospensione il fatto che l’annullamento dell’autorizzazione metteva a rischio gli incentivi alle fonti rinnovabili, di cui possono beneficiare anche gli impianti di produzione di energia elettrica da rifiuti indifferenziati e di cui Qthermo aveva fatto domanda su apposito bando.

Secondo Ato Toscana Centro, Qthermo rischiava di perdere 50 Milioni in 20 anni, con conseguente aumento dei costi di smaltimento nell’area Firenze-Prato-Pistoia e quindi con un rilevante aumento della TARI a carico dei cittadini.

A pochi giorni dall’udienza, colpo di scena, QtHermo e Ato Toscana Centro rinunciano all’istanza di sospensiva. ATO così motiva la rinuncia:

“… potrebbe generare necessità di operazioni di avvio dei lavori che poi potrebbero risultare inutili ad un eventuale diverso risultato della decisione conclusiva del giudice; al fine di evitare potenziali spese incerte a fronte di tempi sostanzialmente brevi (pochi mesi) per giungere a dirimere il merito della questione, si ritiene che sia maggiormente conveniente, anche ai fini della convenzione vigente tra ATO e QtHermo attendere il giudizio di merito prima di avviare effettivamente i lavori di realizzazione dell’impianto.”

Nella convenzione citata, stipulata ad ottobre 2016 con i soli voti contrari di Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Vaglia, Ato Toscana Centro si impegnava a provvedere al riequilibrio economico-finanziario della società Qthermo in caso di perdite dovute, tra i vari motivi, anche al mancato approvvigionamento di rifiuti all’impianto.

Tradotto: qualora i cittadini di Firenze-Prato-Pistoia siano molto bravi nel fare la raccolta differenziata (sottraendo materiale all’incenerimento) e la società Qthermo non sia capace di sopperire importando rifiuti da fuori area per saturare il carico termico, la perdita che ne consegue la dovranno pagare i cittadini stessi. Quindi per Qthermo e per le banche che dovrebbero investire nell’impianto il rischio finanziario sarebbe pari a ZERO; la garanzia la offrono, inconsapevolmente, i cittadini dei 70 Comuni di ATO Toscana Centro.

Cosa abbastanza scandalosa di per sé, ma ancor più se si pensa che Qthermo è una società in cui sono presenti solo i 12 Comuni dentro Quadrifoglio; gli altri 57 sindaci (escluso Vaglia) come hanno fatto a dare OK a nome dei loro cittadini per coprire le eventuali perdite economiche di una società che non appartiene loro?”

Posted in Comunicati | Tagged , , , | Comments Off on Nella lunga partita a scacchi gli inceneritoristi passano all’arrocco. Ovviamente si sacrificano i pedoni.

Assemblea presidio lunedì 6 febbraio, ore 21.30, via Ponte di mezzo, 27 Fi

Assemblea presidio

Assemblea presidio

Posted in Iniziative | Tagged , , , | Comments Off on Assemblea presidio lunedì 6 febbraio, ore 21.30, via Ponte di mezzo, 27 Fi

Venerdì 27 Gennaio 2017 Cena autofinanziamento per sostenere le attività del Presidio No Inc – No Aero

Cena autofinanziamento per sostenere le attività del Presidio No Inc No Aero

Cena autofinanziamento per sostenere le attività del Presidio No Inc No Aero

Posted in General | Tagged , , , , | Comments Off on Venerdì 27 Gennaio 2017 Cena autofinanziamento per sostenere le attività del Presidio No Inc – No Aero